Premio Gambelli 2021: apertura delle candidature.

Premio Gambelli 2019

Regolamento Premio

Premio Gambelli 2021

Nona edizione

Candidature aperte per l’enologo under40

più “gambelliano” dell’anno

Il riconoscimento promosso da Aset e Igp

dedicato al miglior enologo Under 40 i cui vini s’ispirano al maestro toscano

 

C’è tempo fino al 10 gennaio per inviare le autocandidature

 

 A CAUSA DELL’EMERGENZA SANITARIA IN CORSO IL TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE È PROROGATO AL 10 GENNAIO 2021.

L’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO AVVERRÀ NEL CORSO DEL 2021 IN DATA E LUOGO DA DEFINIRSI

 

Autocandidature aperte per la IX edizione del premio Giulio Gambelli 2021, dedicato alla memoria del grande maestro del Sangiovese e riservato all’enologo under 40 più “gambelliano”, ossia colui il cui lavoro abbia saputo incarnare al meglio l’idea di vino portata avanti da Gambelli: rispetto ed esaltazione delle tipicità di ogni singolo vitigno, delle caratteristiche del territorio e delle peculiarità dell’annata vendemmiale.

Il riconoscimento è stato istituito nel 2012 da ASET (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana) e IGP (I Giovani Promettenti, blog-network di giornalisti specializzati)

I professionisti in gara saranno selezionati sia grazie alle segnalazioni dei giornalisti di settore sia tramite autocandidature, che dovranno arrivare entro il 10 gennaio. Minimo tre i vini presentati in assaggio da ognuno, tutti già in commercio, la cui “gambellianità” verrà valutata attraverso una degustazione alla cieca – con sola segnalazione di tipologia, annata e varietà utilizzate – da una giuria formata da 10 giornalisti ASET ed IGP.

La consegna del Premio è ospitata tradizionalmente a rotazione dai Consorzi partner: Consorzio Vino Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino e Consorzio della Denominazione San Gimignano.

Nel 2021 si svolgerà grazie all’ospitalità del Consorzio Vino Chianti Classico in tempi e luoghi da definire in base all’evolversi della situazione sanitaria in corso.

 

Il vincitore riceverà una targa ricordo e un riconoscimento economico di 1.500 euro, grazie anche al contributo di alcune delle aziende di cui Giulio Gambelli è stato amico e consulente: Bibbiano, Collemassari-Poggio di sotto, Fattoria Rodano, Il Colle, Montevertine e Ormanni.

 

Il regolamento del Premio Gambelli è visionabile sul sito www.asettoscana.it

 

TUTTI I VINCITORI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI:

Premio Gambelli 2013 – Fabrizio Torchio (Grape – Gruppo Ricerche Avanzate Per l’Enologia)

Premio Gambelli 2014 – Gianluca Colombo (Az. Segni di Langa, Roddi – CN / Cordero Consulenze)

Premio Gambelli 2015 – Francesco Versio (Az. Bruno Giacosa, Neive – CN)
Premio Gambelli 2016 – Sebastian Nasello (Az. Podere Le Ripi, Montalcino – SI)

Premio Gambelli 2017 – Diego Bonato (Az. Tolaini, Castelnuovo Berard. – SI) e Luca Faccenda (Az. Valfaccenda, Canale – CN)
Premio Gambelli 2018 – Luigi Sarno (Az. Barone di Cesinali, Avellino)
Premio Gambelli 2019 – Angela Fronti (Az. ag. Istine, Radda in Chianti)

Premio Gambelli 2020 – Ivan Misuri (Cantine Bonacchi, Quarrata, Castelnuovo Berardenga, Montalcino)

 

Francesca Pinochi

Segreteria Premio Gambelli

+39 338 8469801

Per info stampa:
Marco Gemelli
338.5624777
www.asettoscana.it

 

Articoli correlati

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito<br />e per darti una migliore esperienza di navigazione.<br />Senza i cookie alcuni elementi del sito non potranno essere attivati.<br /><br />Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi