Per l’Aset fatti e opinioni devono stare separati. E niente “tifo”…

L’associazione Aset, informata da uno dei soci, di due episodi occorsi nell’ultima edizione di Chef Emergente del Centro, l’evento organizzato da Luigi Cremona a Firenze, intende con questa nota ricordare a tutti gli iscritti, ai colleghi giornalisti e ai blogger che scrivono di cibo e di vino, l’importanza di mantenere quanto più possibili separate le opinioni personali dai fatti.
Durante l’ultima edizione di Chef Emergente del Centro in giuria sedevano alcuni blogger, uno dei quali intervistato dall’organizzatore su una delle ricette presentate ha così esordito: “Ho penalizzato questo piatto perché a me non piace la carne di coniglio”. Pur non entrando nel merito della infelice affermazione – per altro all’interno di un concorso dal tema “animali da cortile” – è evidente come l’opinione personale del giurato abbia potuto inficiare il risultato di una corretta valutazione di giovani chef emergenti.
Durante lo scrutinio finale, poi, dallo spoglio delle schede è emersa una valutazione di 50 punti per uno degli emergenti in gara. Il cuoco aveva ottenuto cioè da uno dei giornalisti giurati il massimo punteggio in tutte le voci (presentazione, originalità, gusto…). Almeno otto voti su otto tutti massimi. Legittimo, ci mancherebbe altro. Ognuno ha il diritto e anzi il dovere di valutare secondo la propria coscienza e professionalità. Resta però l’impressione di un giudizio acritico che mal si concilia con l’idea di un’analisi seria, distaccata e attenta come farebbe un vero giornalista. Nessuno vuol qui negare – ribadiamo – un diritto di critica o tanto meno di espressione delle proprie opinioni in merito a tecniche e stili di cucina, ma soltanto auspicare che tale diritto venga esplicato con senso di responsabilità ed equilibrio e non con faziosità o tifo.

Articoli correlati

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito
e per darti una migliore esperienza di navigazione.
Senza i cookie alcuni elementi del sito non potranno essere attivati.

Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi