L’Aset firma due incontri al 28° congresso della Federazione Italiana Cuochi

L’Aset Toscana firma due incontri culturali in occasione della 28° edizione del congresso nazionale della Federazione Italiana Cuochi, in programma alla Stazione Leopolda di Firenze da domenica 8 a martedì 10 novembre: all’intero della tre giorni aperta al pubblico dedicata a dibattiti, convegni didattici, cooking show e incontri con protagonisti di vari livelli – istituzioni, produttori, operatori – del settore enogastronomico italiano, lunedì troveranno posto anche due importanti appuntamenti firmati ASET Toscana, dedicati ad altrettante tematiche del comparto food approfondite attraverso gli interventi di esperti e colleghi della carta stampata

Ore 12: “L’informazione è un ingrediente da ‘maneggiare’ con attenzione”

La gestione del flusso di informazione da e su di un ristorante è oggi una leva fondamentale per il successo e la reputazione dello chef. Ma non tutte le informazioni sono uguali: le domande che il cuoco riceve dal cliente sono le stesse che riceve dal giornalista? E le risposte che gli dà? Di quali notizie ha bisogno il critico? Nel rapporto con la stampa come si conciliano la fisicità delle cose culinarie cucina e la virtualità virale del web?

Ne parlano: Marzia Morganti Tempestini (giornalista enogastronomica e socia ASET); Paolo Teverini (Ristorante Paolo Teverini, Bagni di Romagna); Nicoletta Polliotto (di Muse Comunicazione, agenzia di comunicazione online per hotel e ristoranti, e CnR, primo blog in Italia a occuparsi di comunicazione digitale per i ristoranti).

Ore 14: “Il mangiare toscana è una ‘ricetta’ per la salute. Il caso della schiacciata”

Dei tanti piatti tipici toscani esistono migliaia di ricette diverse ma, a pari tipicità, quali di queste sono anche nutrizionalmente salubri, cioè adeguate alla moderna nozione di sana alimentazione? Questa la scommessa della ricerca promossa nel 2015 dall’Agenzia Regionale per la Sanità della Regione Toscana, a cui Aset ha partecipato come partner. Un esempio? Le tante versioni della “schiacciata sull’olio”, la specialità di cui nel 2013 Aset ha varato, con Vetrina Toscana e l ‘Accademia della Crusca, il primo censimento ufficiale.

Ne parlano: Francesco Cipriani (direttore ARS); Paolo Valdastri (giornalista Aset delegato per il progetto ricette); Marco Gemelli (giornalista Aset delegato per il progetto schiacciata).

Articoli correlati

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito
e per darti una migliore esperienza di navigazione.
Senza i cookie alcuni elementi del sito non potranno essere attivati.

Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi