Aset saluta Giacomo Tachis, piemontese maestro di vini toscani


E’ mancato Giacomo Tachis, uno dei grandi dell’enologia italiana, l’inventore di Sassicaia, Solaia e Tignanello, ma soprattutto persona di squisita sobrietà e grande cultura enologica. Una cultura “praticata” in vigna, però.
Come tutti quelli della mia generazione, ho avuto la fortuna di incontrare Tachis infinite volte e di ricevere da lui sempre cortesia, risposte esaurienti, disponibilità e soprattutto insegnamenti.
In questi momenti i ricordi personali si affollano nella mente, ma non è di cose private che ora bisogna parlare.
Bisogna invece rendere omaggio pubblico a un grande uomo di vino che ci ha lasciato e che, oltre i nostri ricordi, occuperà a lungo quelli di chi ama i nostri vigneti.
Grazie a Giacomo Tachis per tutto quello che ci ha dato.

Stefano Tesi (presidente Aset Toscana)

Articoli correlati

Come il 90% dei siti web, utilizziamo i cookie per aiutarci a migliorare il sito
e per darti una migliore esperienza di navigazione.
Senza i cookie alcuni elementi del sito non potranno essere attivati.

Per maggiori informazioni leggi la nostra Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi